Bonus Covid-19, da Inpgi indennità per 8.934 iscritti alla Gestione Separata

L'indennità di 600 euro, disposta dal governo per sostenere i professionisti iscritti agli enti e casse di previdenza privatizzati penalizzati dall'emergenza sanitaria, è stata già corrisposta a 7.500 giornalisti. Nei ...

Leggi tutto
La sede dell'Inpgi a Roma

Pervenute in tutto 10.712 richieste. «L'eventuale prolungamento del trattamento anche per il futuro è ancora oggetto di esame in sede governativa», precisa l'istituto, che provvederà a dare tempestiva comunicazione delle novità «appena sarà varata una misura definitiva».

Con la liquidazione dell'ultimo blocco di istanze, si è esaurita la procedura per l'erogazione dell'indennità una tantum di 600 euro - prevista dall'articolo 44 del dl 'Cura Italia' - in favore dei giornalisti lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata dell'Inpgi. Lo rende noto l'istituto in un post pubblicato sul blog InpgiNotizie.it.

A fronte di 10.712 richieste complessivamente pervenute – il cui termine di presentazione è scaduto, come stabilito dal decreto interministeriale del 28 marzo 2020, il 30 aprile 2020 – sono stati messi in pagamento 9.014 trattamenti, per un importo totale di poco meno di 5,5 milioni di euro.

«L'eventuale prolungamento del trattamento anche per il futuro – precisa l'Inpgi – è ancora oggetto di esame in sede governativa, così come l'eventuale conferma o modifica delle condizioni e dei requisiti di accesso. L'Istituto, ovviamente, sta costantemente monitorando l'evoluzione degli orientamenti che si stanno delineando e, non appena sarà varata una misura definitiva, provvederà a darne tempestiva informazione al fine di consentire ai potenziali beneficiari di fruirne».

credits: Fnsi